PUNTO MARTE EDITORE

Libri

Incanti di Luce

 

La lettura delle sponde lacustri fatta da Claudio Argentiero rivela una sorta di viaggio interiore ed esistenziale che diventa interpretazione estetica ma anche formale dello spazio. La tecnica intrapresa dall’autore, quella dell’infrarosso, supera la dimensione del sensibile per esprimere ed evocare un mondo oltre la percezione dell’occhio umano, oltre il visibile, oltre il reale, rivelando sfumature di luminosità che sottolineano una scelta consapevole, quella di un progetto fotografico che si nutre del bisogno di doversi differenziare da tutto ciò che è stato raccontato sul lago Maggiore, elargendo una visione originale ed inedita.
La scelta stilistica adottata da Argentiero è costituita dall’uso cromatico del bianco che, agendo su grandi porzioni del paesaggio naturale, lo illumina vivacemente, entrando, grazie all’inquadratura, come silenziosa “astrazione”, contrastando la linea scura e orizzontale del lago e l’incombenza ombrosa del cielo, provocando in chi osserva un certo spaesamento.
Ci troviamo di fronte a spazi aperti, forse già visti, legati a una quotidianità quasi dimenticata, anche se ancora molto presente. Cosicché gli scatti perdono volutamente la loro essenza di semplice documentazione - intesa come individuazione, raccolta e analisi di informazioni che corredano una ricerca - per divenire viva e tangibile testimonianza di uno scenario di confine, un paesaggio instabile tra rurale e urbano, tra fisso e mutabile, tra reale ed immaginario.
 
Claudio Benzoni

Claudio Argentiero

Claudio Argentiero

Autore:
Claudio Argentiero da oltre 25 anni si occupa di fotografia. Il suo percorso si snoda tra lavori su committenza e ricerca personale. E’ da sempre interessato alla documentazione del territorio e dei suoi mutamenti, producendo immagini per mostre e libri, collaborando con enti pubblici e privati.
Dal 1988 cura e organizza mostre ed eventi fotografici di rilievo.
Ha esposto in importanti spazi in Italia e all’estero, e ad Arles (Francia), tempio della fotografia mondiale, in contemporanea ai RIP dal 2005 al 2013.
E’ l’artefice e fondatore dell’Archivio Fotografico Italiano, di cui è Presidente fin dalla sua nascita, per il quale cura i progetti a livello europeo, in qualità di art director eventi e photoeditor dei libri da collezione della collana A.F.I.
Testi di: Claudio Benzoni

Pagine: 128

Illustrazioni: 84 In Bianco e Nero

Dimensioni: 24x30

Rilegatura: Cartonata
Release: Maggio 2015

Diritti: Mondo

ISBN: 9788895157788

Testi: Italiano - Inglese